COSA VEDERE AD ADELAIDE IN 3 GIORNI

Oggi vi vorremo parlare di cosa vedere ad Adelaide, la capitale del South Australia, che è stata la prima tappa di lunga durata all’interno del nostro road trip.

Se dobbiamo essere sinceri con voi, non era prevista una sosta così lunga, eppure non appena siamo arrivati nei suburbs di questa città dallo stile vittoriano rimodernizzato, siamo rimasti stupiti! Talmente stupiti che una volta arrivati al campeggio pronti a montare la tenda per la notte, ci siamo guardati ed abbiamo pensato che sicuramente qualche giorno di sosta in più ad Adelaide sarebbe stata una fantastica idea.

Ed è stato proprio così! 

Una città vibrante, ricca di cultura, storia e circondata da dolci colline ad est e spiaggie candide ad ovest.

Fondata come colonia libera nel 1836, Adelaide ha mantenuto il suo fascino coloniale con ampi viali dallo stile vittoriano.

Il centro città poi ci ha colpito profondamente proprio per la fusione di edifici storici e moderni, parchi, musei, caffè e ristoranti, che insieme conferiscono a questa città un aspetto particolare, molto diverso da quello proposto dalle altre città australiane. Insomma è una piccola perla sul mare che merita di essere scoperta!

NORTH TERRACE

Nel nostro primo giorno ad Adelaide, dopo esserci persi tra alcuni viottoli del centro città, tra bar e caffetterie, il primo posto da vedere è North Terrace, una delle quattro “terrazze” che circondano il CBD e la zona residenziale, anche noto come il quartiere culturale della città.

Siamo rimasti ammaliati dalla bellezza dei diversi edifici storici della zona, come l’Università del South Australia (campus annesso), o “Parliament House”, ed ancora l’ “Adelaide Ralway Station” aperta nel 1856 e che ad oggi condivide una parte dell’edificio con il Casinò di Adelaide, che ospita al suo interno ben 90 tavoli da gioco e ben 950 slot machine.

Che dire, camminare tra gli alberi verdi e profumati di North Terrace, circondati da studenti universitari e professori intenti a correre tra una lezione e l’altra, oppure fermarsi su una panchina all’ombra degli alberi ed osservare questa parte di Adelaide che sembra aver mantenuto lo stile coloniale ancora di più che le altre zone della città, bhe ci ha veramente rapito e trasportato indietro nel tempo. 

BOTANIC GARDEN

Dopo aver visitato in lungo e in largo il campus dell’Università di Adelaide ed aver ammirato gli edifici d’epoca vittoriana, necessitavamo di un pò d’ombra e frescura ed era ora di vedere la seconda attrazione.

Perciò perchè non visitare i Giardini Botanici? Arrivati davanti all’entrata del parco, abbiamo dato un occhiata alla mappa ed abbiamo capito subito che il percorso sarebbe stato lungo, interessante e rigenerante.

Di ben 51 ettardi di grandezza, questi giardini offrono la possibilità di scoprire una vasta varietà di flora australiana e diversi edifici storici come Palm House, una costruzione interamente in vetro dallo stile inconfondibilmente vittoriano che ospita al suo interno la flora del Madagascar, il Museum of Economic Botany.

Aperto nel 1881 offre la possibilità di vedere diversi artefatti aborigeni ed andare alla scoperta dell’interpretazione di come le piante possano essere considerate “utili” in diversi ambiti, ed ancora il Bicentennial Conservatory, un grande edicicio di 100 metri d’altezza, aperto nel 1989, dove abbiamo avuto l’opportunità di immergerci all’interno di una foresta tropicale, con piante provenienti dal North Territory, Papua Nuova Guinea e dall’Indonesia.

Abbiamo poi concluso in bellezza facendo un pic-nic sui prati verdi di questi giardini, tra la quiete ed il profumo che fanno venire voglia di sdraiarsi e rilassarsi. 

 ART GALLERY OF SOUTH AUSTRALIA – SOUTH AUSTRALIA MUSEUM – CENTRAL MARKET 

Da veri amanti dell’arte non possiamo non menzionare 2 tra i musei più interessanti da vedere della città di Adelaide: l’Art Gallery of South Australia ed il South Australia Museum.

L’Art Gallery of South Australia (anche nota come AGSA) è stata innaugurata nel 1881 ed oltre ad essere uno tra i più belli edifici di North Terrace, ospita al suo interno circa 42.000 opere d’arte provenienti da diversi Paesi del mondo come tra i quali l’Europa, gli Stati Uniti d’America e l’Asia.

cosa vedere ad Adelaide, l'Art Gallery of South Australia
Facciata dell’Art Gallery of South Australia

Il South Australia Museum invece è il museo di storia naturale della città, molto conosciuto per offrire la più grande collezione di artefatti Aborigeni del mondo e di rari fossili preistorici.

Dopo aver fatto scorta di arte e cultura, non potevamo che fare scorta anche di cibo andando all’Adelaide Central Market.

Non vedevamo l’ora di assaggiare le prelibatezze di cui questo mercato è famoso, dai prodotti tipici, quali miele, formaggi, passando anche alla pasticceria fresca al forno di “Dough”, un must per chi decide di visitare il market.

Ci siamo poi persi tra i banchi di verdura, di caffè e di frutta fresca e secca, rimanendo sbalorditi dalla grande quantità e varietà di prodotti che questo antico mercato propone.

GLENELG BEACH & BRIGHTON BEACH

Ma Adelaide non è solo parchi e musei, perchè sulla riva del Golfo di St.Vincent ci sono da vedere tantissime spiagge bianche bagnate da un calmo oceano e dall’acqua cristallina.

Noi tra le tante spiagge abbiamo deciso di visitare Glenelg Beach e Brighton Beach.

Glenelg Beach oltre ad essere caratterizzata dalla sabbia bianca e dall’acqua calma e limpida, è anche nota come la spiaggia “metropolitana”, per la vicinanza al centro città e per la facilità con la quale i turisti ed i locali possano raggiungerla grazie alla presenza del tram gratuito che si ferma a pochi passi dal lungo mare.

Brighton Beach invece, con uno stile più raffinato e mondano, oltre ad ospitare il lungo pontile (simbolo di questa spiaggia) è caratterizzata da un lungo mare ricco di caffetterie, ristorantini e pub che, specialmente al tramonto, sono perfetti per gustarsi una bella birra fresca dopo aver fatto un tuffo nell’oceano, proprio come abbiamo fatto noi. 

Cosa vedere ad Adelaide, Brighton beach
Spiaggia di Brighton Beach, Adelaide

VITA NOTTURNA

Dopo notti passate in tenda a chiacchierare sotto le stelle, abbiamo pensato di andare alla scoperta della vita notturna di Adelaide, data l’occasione di una sosta un pò più lunga.

Ok ok, sicuramente la nightlife di Adelaide non sarà come quella di Melbourne o Sydney, eppure vi diremo, siamo rimasti abbastanza colpiti dalla varietà di locali che ci sono in questa città.

Tra i nostri preferiti c’è sicuramente l’Hennessy Rooftop Bar, che si trova sul tetto del Mayfair Hotel, un pò perchè siamo degli amanti dei rooftop bar e un pò perchè abbiamo trovato un’atmosfera rilassata e allo stesso tempo frizzante, magari anche grazie ai cocktails che valgono sicuramente una visita.

Un altro locale che ci è piaciuto è stato il Bank Street Social, un locale underground dove siamo finiti per caso, e che ci ha colpito moltissimo grazie alla grande varietà di birre e vino provenienti dallo stato del South Australia, quindi perfetto per me, che sono un’amante del vino, e per Ale che invece preferisce la birra.

Perciò non demoralizzatevi, che ad Adelaide la vita notturna c’è eccome! 

CHICCHA DI VIAGGIO

Vorremmo dedicare questo piccolo spazio per raccontarvi di una cosa che ci è successa quando eravamo in partenza da Adelaide.

Eravamo in macchina fermi al semaforo, e per radio stavano passando una famosa canzone dei Linkinpark e noi abbiamo iniziato a cantare a squarciagola.

Un signore, nel pick up dietro di noi, evidentemente stava assistendo divertito alla nostra performance, così appena scattato il verde si affianca e mi lancia un CD gridandoci “I like you style, now listen to this music!.

Abbiamo subito iniziato a ridere e dopo averlo ringraziato per il regalo, ce ne siamo andati a ritmo di musica rock australiana ed abbiamo salutato questa bellissima città.

1226

I TOUR CHE CONSIGLIAMO AD ADELAIDE…
cosa aspetti a prenotare?