PASSARE 12 ORE A SINGAPORE

Come probabilmente già saprete, se avete letto i nostri articoli precedenti, io e Ale siamo amanti degli scali di lunga durata, perciò quando è stato il momento di prenotare i biglietti per dare inizio alla nostra avventura nel Sud Est Asiatico. Abbiamo deciso di fare uno scalo di lunga durate per passare 12 ore a Singapore, giusto per cominciare il viaggio in bellezza!

Abbiamo lasciato Sydney il 29 Aprile alle 2 di pomeriggio e in poco meno di 8 ore eravamo nella città dei primati, nella città del futuro, dove tutto sembra dannatamente perfetto.

DALL’AEREOPORTO DI CHANGI AL CENTRO CITTA’


Arrivati alle 7 di sera, abbiamo deciso di non prendere nessun hotel o ostello e di vedere quello che potevamo nonostante fosse sera, per poi tornare in aereo porto ad aspettare il volo per Ho Chi Minh City.

Abbiamo capito subito che ci sarebbe convenuto prendere il treno piuttosto che il taxi, per il semplice fatto che siamo arrivati all’ora di punta, e prendere il taxi avrebbe voluto dire perdere minimo un ora è mezza di viaggio dall’aeroporto al Marina Bay, dove eravamo diretti.

Prendere il treno dal Changi Airport è davvero molto semplice!

Una volta passata l’immigrazione, vedrete delle grandi insegne blu che vi indicheranno la strada per la stazione dei treni (MRT Station) che è niente meno che dentro l’aeroporto.

Prelevate del cash necessario per la vostra permanenza e comprate il biglietto ricaricabile direttamente dalle macchinette elettroniche; se avete delle domande o non sapete cosa fare, vicino queste macchinette ci sono sempre delle signore, pronte a darvi aiuto e a spiegarvi quello che dovete fare.

Per il costo di soli 2$ totali a testa, e dopo aver dovuto cambiare a TanahMerah MRT Station verso Tuas Link MRT Station, siamo arrivati al centro della metropoli in circa 30 minuti.

Detto così può sembrare complicato, è vero, però è più dirsi che a farsi. D'altro canto se avete qualunque tipo di problema in una città multietnica e turistica come Singapore, basta chiedere aiuto, che le persone sono pronte a darvi una mano!

STREET FOOD

Nonostante fosse relativamente presto quando siamo arrivati, una volta in centro la nostra priorità era mangiare, un pó per fame e un pó per golosità.

In realtà non vedevamo l’ora di iniziare il nostro percorso culinario nel Sud Est Asiatico, tra noodles e riso fritto, tra dumping e involtini primavera.

Quindi, una volta per strada, alla ricerca di un posto in cui mangiare, ecco che una ragazza si ferma e ci chiede se avessimo avuto bisogno d’aiuto, così le chiediamo dove poter andare per mangiare qualcosa di tipico, e ci indica un posto giusto un paio di minuti a piedi da dove ci trovavamo noi.

Ecco che, attraversando la strada, iniziano ad illuminarcisi gli occhi! All’angolo, dietro ad un ristorante tutto chic, scorgiamo delle bancarelle..”Ale vedi anche tu quello che vedo io?

Passare 12 ore a Singapore: Bancarelle Street Food ad Esplanade
Bancarelle Street Food ad Esplanade

Quelle sono bancarelle di cibo..Street food!”

Ecco quello si che era il posto perfetto per noi, forse il modo migliore per iniziare a passare 12 ore a Singapore!

Una 30 di bancarelle che vendevano zuppe, noodles, riso fritto, dumplings e bun ripieni, uno spettacolo per nostri occhi, che sono stati conquistati dai quei profumi e da quell’atmosfera di festa.

Scegliamo 3 bancarelle diverse, una dal quale abbiamo preso due tipi di noodles diversi, una in cui abbiamo preso i bun ripieni di carne, e la terza nel quale abbiamo preso 2 birre, per brindare a noi, al cibo, alla vista spettacolare e alla nostra nuova avventura.

MARINA BAY SAND

Nel passare 12 ore a Singapore, non potevamo non fare un paio di foto al Marina Bay Sand, sede dell’omonimo hotel e di diversi negozi, composto da 3 grattacieli di 60 piani l’uno che sono uniti in sommità da unl’enorme terrazza a forma di nave, che si Sky Park, il quale ospita diversi ristoranti, pub e discoteche e niente meno che una delle piscina a sfiorò tra le più mozzafiato al mondo, con vista sulla metropoli.

Passare 12 ore a Singapore: Marina Bay Sand.
Marina Bay Sand vista da Esplenade

GARDEN BY THE BAY

Finito di fare le foto ed esserci rilassati, eravamo pronti per la seconda destinazione, i Garden by the Bay, uno tra i parchi più conosciuti al mondo, che attira circa 20.000 turisti all’anno grazie la sua originalità.

Sicuramente avrete visto mille foto e avrete sentito parlare di questo parco futuristico in cui si possono trovare 163.000 piante provenienti da diversi luoghi geografici e ben 200 specie di fiori, ma l’attrazione principale sono ovviamente i Super Trees.

I Super Trees sono alberi artificiali che vanno dai 25 ai 50 metri di altezza, che non solo sono dei veri e propri giardini verticali, ma di notte sprigionano tutta la loro bellezza grazie alle illuminazioni e ai giochi di luce che rendono il parco un posto davvero mistico ed indimenticabile.

CLOUD FOREST E FLOWER DOME

Ma non finisce qui, infatti di giorno, per chi è amante dell’altezza, si può passeggiare tra questi alberi maestosi attraverso la passerella aerea Skyway, e visitare le due Serre di vetro Cloud Forest e il Flower Dome.

Purtroppo noi, essendo arrivati la sera, non abbiamo avuto l’opportunità di vederle o di passeggiare sulla Skyway, ma abbiamo reso comunque questa esperienza indimenticabile sdraiandoci su delle panchine e abbandonandoci ai colori e ai profumi che questi giardini avevano da offrire.

Dopo esserci rilassati per circa 2 ore in questo posto magico, era arrivato il momento di tornare verso l’aeroporto, ed essendo già le 3 di notte, abbiamo dovuto optare per il taxi.

HELIX BRIDGE

Tornando verso il Marina Bay, abbiamo attraversato l’Helix Bridge, il ponte a spirale che ricorda la forma del DNA, che rappresenta appunto la continuità della vita, il progresso e la rinascita, in perfetta armonia con lo spirito di questa metropoli, che punta sempre di più al progresso economico e culturale e che si afferma sempre di più tra le città più importanti al mondo.

La nostra gita è stata breve ma intensa, e ricca di emozioni. Eravamo pronti per iniziare la nostra nuova avventura, in un Asia che si sarebbe dimostrata diversa ai nostri occhi, ma non per questo meno attrattiva e meno emozionante.

Ecco come passare 12 ore a Singapore!

Passare 12 ore a Singapore: garden by the bay, Super Trees
garden by the bay: Super Trees
700